Vocazione e vita consacrata

VOCAZIONE E VITA CONSACRATA

vitoLode a Dio

L’espressione Vita Consacrata significa “vita dedicata a Dio”. “Fin dai primi tempi della Chiesa vi furono uomini e donne che per mezzo della pratica dei consigli evangelici seguirono Cristo più da vicino, una vita consacrata a Dio. Molti di essi, sotto l’impulso dello Spirito Santo, vissero una vita solitaria o fondarono famiglie religiose che la Chiesa con la sua autorità volentieri accolse ed approvò. Cosicchè per disegno divino si sviluppò una meravigliosa varietà di comunità religiose “

(PC n.1 ).

Il recente Magistero ha espresso grandi elogi della vita consacrata: “ Chi oserebbe sostenere… chela Chiesa potrebbe fare a meno di questi testimoni eccezionali della trascendenza dell’amore di Cristo, o che il mondo potrebbe senza suo danno lasciar spegnere queste luci…? Senza questo segno concreto, la carità che anima l’intera Chiesa rischierebbe di raffreddarsi, il paradosso salvifico del Vangelo di smussarsi, il sale della fede di diluirsi in un mondo in fase di secolarizzazione”. (Paolo VI).  Santa Teresa di Gesù si domandava a proposito : “ Che sarebbe del mondo se non vi fossero i religiosi?”. Bisogna veramente «elevare al Signore un inno di ringraziamento per la vita consacrata. Se essa non ci fosse, il mondo sarebbe più povero! La vita consacrata è importante perché è un segno di gratuità e d’amore, e ciò tanto più in una società che rischia di essere soffocata nel vortice dell’effimero e dell’utile. La vita consacrata, invece, testimonia la sovrabbondanza d’amore che spinge a “perdere” la propria vita, come risposta alla sovrabbondanza di amore del Signore, che per primo ha “perduto” la sua vita per noi»   (Benedetto XVI)

Dal libro: Una vita per Dio – Vito Spagnolo

Precedente L'amore più grande Successivo La fame del cuore